Cannabis terapeutica: l’appello dei pazienti al governo per un disatteso diritto alla salute

Dopo 15 anni, l’applicazione della Legge sulla cannabis a uso medico è ancora disomogenea nelle diverse regioni del nostro Paese, e anche quando può essere prescritta sopraggiunge il problema della reperibilità del farmaco, talvolta introvabile, con gravi conseguenze per la salute delle persone con dolore cronico.

Di seguito riportiamo una lettera aperta indirizzata al Presidente Mario Draghi e al Ministro Roberto Speranza per dare voce alle migliaia di persone che in questo momento stanno soffrendo per la mancanza di una cura efficace, e per rivendicare un diritto alla salute – quello della terapia del dolore – sinora fin troppo disatteso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: