Un mare di solidarietà

In una splendida mattinata di sole, con la giusta brezza, venti barche a vela sono partite dalla Darsena di Rimini alla volta di Riccione; una veleggiata tranquilla di circa tre ore, quasi una passeggiata in mare, per trascorrere una giornata all’aria aperta e in compagnia senza dimenticare l’impegno nella lotta al dolore cronico: i proventi delle iscrizioni alla veleggiata “Un mare di solidarietà”, organizzata sabato 11 luglio insieme al Circolo Velico di Rimini, sono stati interamente devoluti a ISAL.

A bordo di una delle barche il presidente della Fondazione, dottor William Raffaeli, insieme a Roberto Gamberini e ad alcuni amici.

Tra i partecipanti, i soci del Circolo Velico, le barche della Lega Navale Italiana e anche un equipaggio di non vedenti.

Ancora un evento marittimo, collaterale alla regata Rimini-Corfù-Rimini, per diffondere il messaggio di ISAL e ricordare a tutti che “curare il dolore si può, non lasciare che ti condizioni la vita”.

Galleria Fotografica all’interno dell’articolo

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.